Portfolio

Mappa della Città di Milano – Epoca Napoleonica

La Mappa, acquerellata e con annotazioni manoscritte, di forma stondata, segue i contorni geopolitici della città di Milano in epoca Napoleonica. Foderata con tela juta di grosso spessore, si compone di diverse porzioni collate fra di loro, di misure e grammature differenti, che evidenziavano un notevole tiraggio centrale dovuto anche alla disposizione non omogenea della venatura delle varie porzioni. Era conservata arrotolata e avvolta in carta da pacco. Presentava grosse lacune risarcite con carta da pacco, macchie diffuse, ondulazioni, deformazioni e perdita di frammenti.
Notevole la superficie di oltre 11 mq (cm. 320 x 360).

Interventi:  Spolveratura, sgommatura, passaggio di aspiratore al verso, prove di tenuta della mediazione grafica, fissaggio temporaneo al recto con velo giapponese, rimozione a secco della tela di foderatura, rimozione dei residui di adesivo e dei restauri pregressi.
Preparazione di un pannello verticale per la foderatura della mappa con carta giapponese e tela poliestere, foderatura della mappa al verso con carta Kawanake e apposizione della mappa stessa al pannello, risarcimento ad incastro delle lacune con carta della grammatura idonea, montaggio della mappa su un telaio in legno.
Allestimento di una teca condizionata per la conservazione.

Mappa “Collegio alla Colombina” – Pavia

La mappa, dimensioni  cm. 140 x cm160 ,  è un disegno a china e acquerello.
Era gravemente danneggiata per errata conservazione: più volte ripiegata, lacerata lungo i margini e in corrispondenza delle pieghe. Sempre ai margini erano evidenti lacune anche di notevoli dimensioni. Il supporto cartaceo appariva fortemente brunito e molto deteriorato anche per eccessiva secchezza.
Sul verso evidenti tracce di adesivo di una pregressa foderatura in tela della quale si intravedeva ancora la trama.
Sporco e macchie diffuse.

Interventi: Primo intervento di condizionamento, sotto peso fra cartoni e carte filtro leggermente nebulizzate con soluzione idroalcolica, al fine di spianare la mappa e permettere le operazioni successive.
Prova di solubilità dei colori e degli inchiostri e conseguente fissaggio, per nebulizzazione, con soluzione alcolica al 2% di Klucell. Pulitura meccanica eseguita con pennello morbido e sgommatura con gomma wishab. Lavaggio con rimozione del vecchio adesivo, risciacquo in acqua corrente, deacidificazione in soluzione semisatura e la collatura con Tylose Mh 300p al 2%
Risarcimenti delle lacune e degli strappi con velo e carta giapponesi della grammatura idonea adesi con Tylose Mh 300p al 4%.
Foderatura con carta giapponese Kawanake e spianamento definitivo sotto peso fra cartoni, carte filtro e tessuto non tessuto.
Realizzazione di un contenitore in cartone per la conservazione con cilindro di sostegno e protezione in carta barriera.

Pagina  1, 2, 3, 4, 56